• +39 0521 957595
  • Email info@auroradomus.it

News

Intessere Fili

Lunedì 23 maggio, presso l'oratorio San Luigi di Crema, il gruppo di ventuno assistenti di Auroradomus che operano presso il servizio "Ad personam" della città Lombarda, ha offerto spunti e suggestioni per riflettere sul percorso dell’integrazione scolastica.

“Intessere fili”: questo il titolo dell’incontro; “Il contributo degli assistenti ad personam al lavoro d’équipe”.

Durante l'incontro gli assistenti, che sono presenti in tredici scuole della città, hanno portato il proprio bagaglio di pensiero, maturato durante l’esperienza lavorativa e di formazione.

In particolare l’incontro è stato l’occasione per condividere le considerazioni raccolte in gruppo negli ultimi due anni e per avvicinarle a quelle delle persone presenti all’appuntamento: funzionari ed amministratori comunali, assistenti sociali, dirigenti scolastici, insegnanti curriculari e di sostegno, coordinatori di servizi.

La serata è stata aperta dalla Presidente di Auroradomus Marina Morelli che ha presentato la nostra cooperativa; e si è conclusa con un intervento di Antonio Pignalosa, responsabile dell’Area Disabili e Minori, che ha focalizzato l’attenzione sulla specificità dell’incontro tra Auroradomus e la città di Crema.

La complessità del lavoro dell’assistente, e gli strumenti quotidianamente utilizzati (la relazione, prima di ogni altro) sono stati tratteggiati, oltre che dalla Coordinatrice Organizzativa di Auroradomus Erika Kufersin , dalla referente del servizio Anna Lisa Brambini e dagli assistenti ad personam Lorena Cassani e Daniele Frassi. I contributi hanno permesso di entrare per qualche momento, a tratti emozionante, nella concretezza del lavoro a scuola e di poterne notare gli aspetti legati alla promozione dell’autonomia, al lavoro di équipe e alla progettazione.

Gli interventi dei partecipanti hanno messo in luce svariate ramificazioni del discorso: il valore delle osservazioni dell’assistente, la rilevanza degli aspetti relazionali come premesse imprescindibili all’applicazione di eventuali tecniche riabilitative, la scarsità di risorse economiche, la curiosità intorno ai rapporti tra assistenti ed insegnanti, l’opportunità di entrare in rete - con tutti i servizi del territorio- per progetti di ampio respiro, il desiderio di un intenso lavoro di équipe per contrastare la tendenza alla spossatezza e alla debilitazione, tipiche di quelle che vengono definite “professioni d’aiuto”.

L’integrazione dei bambini e dei ragazzi particolarmente in difficoltà non può avvenire senza una profonda integrazione “a monte”, tra i professionisti che lavorano con loro e con le loro famiglie. Quello del 23 di maggio è stato, dunque, un nostro contributo affinché tale percorso possa diventare sempre meno arduo e sia pervaso, invece, da una realistica fiducia.

Auroradomus Cooperativa Sociale

Via G.S. Sonnino 33/A
43126 Parma 
info@auroradomus.it
Telefono: +39 0521 957595
Fax: +39 0521 957575

Iscriviti alla newsletter del Gruppo Colser-Auroradomus